Home


Con la menzione speciale dell’IBLA grand prize 2008, il pianista milanese Adalberto Maria Riva debutta in Canada e negli Stati Uniti
nell’aprile 2009 con una tournée in Virginia, Arkansas e North Dakota e con un concerto alla Carnegie Hall.

Il suo pianismo elegante e aristocratico (A.Bellisario, il Cittadino)
si traduce in un tocco non solo chiaro e cristallino, ma anche ricco di colori e di sfumature davvero impensabili
(R.Zambonini, La Provincia di Lecco): un sicuro segno di grande comunicativa artistica (Jeffrey James, www.jamesarts.com)
Un solista di forte tempra umana di cui si può parlare in termini di assoluto prestigio
(S.Ragni, Il giornale dell’Umbria), un musicista di classe che sa eclissarsi per lasciare il posto alla Musica e che non ha bisogno di grandi gesti per sottolineare i dettagli della partitura o l’impeto dei passaggi virtuosistici (S.Bergeron, la Tribune de Sherbrooke)

Importanti per la sua formazione sono stati gli studi classici, brillantemente superati, presso il liceo Berchet di Milano, il diploma in pianoforte con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio “G. Verdi” della stessa città e i consigli di importanti concertisti come Paul Badura-Skoda, Lazar Berman, Vitaly Margulis, Bruno Canino e Aldo Ciccolini, prima di conseguire, nel 2001, la Virtuosité presso il Conservatorio di Losanna.

Adalberto Riva ha suonato per il Festival Internazionale di Bergamo e Brescia e per il Mozarteum di Salisburgo, più volte con la Filarmonica di Timisoara in Romania, sotto la direzione di Jean-François Antonioli, con le Orchestre Milano Classica, Angelicum e Pomeriggi Musicali di Milano sotto la direzione di Daniele Gatti, Enrique Mazzola, Massimiliano Caldi, Hiroaki Masuda. Ha tenuto recital in Spagna, Inghilterra, Russia, Ungheria, Croazia, Germania, Polonia, Malta, Libano e Montecarlo oltre che in differenti regioni italiane; tra i suoi impegni più recenti, dopo la vittoria del premio A.R.A.M. del 1995 con una tournée in Germania e Polonia, si segnalano il concerto con l’Orchestra di Yverdon (CH), le ripetute partecipazioni alla Schubertiade d’Espace 2, per cinque volte consecutive, e quattro tournées in America.

Il suo repertorio spazia da Bach ai contemporanei, e Riva lo presenta anche in cicli di conferenze-concerto, imperniate sulla storia della letteratura pianistica, presso numerose istituzioni culturali e musicali, come il Conservatorio di Ginevra, la Fondazione Hindemith di Blonay e il Centro ”Pro-Natura” di Champ-Pittet a Yverdon, il Tenri Cultural Centre di New York, l’ICIMUS di Schio, il circolo culturale “Il castello” di La Spezia, oltre a diverse biblioteche e associazioni nell’area lombarda, dove risiede (Monza, Milano, Luino, Inzago, Vaprio d’Adda, Trezzano Rosa, Roncello).

Collabora alla ideazione e realizzazione di spettacoli teatrali concepiti sulle diverse relazioni instaurabili tra musica e testo recitato su vari soggetti. Appassionato ricercatore dei musicisti del passato, ha dedicato una tesi alle trascrizioni pianistiche di Adolfo Fumagalli (1828-1856), sulla cui figura di pianista e compositore ha registrato un CD edito da Toccata Classics. Altri due CD sono usciti per l'etichetta VDE-Gallo su compositori inediti svizzeri tra Otto e Novecento.

 


Photo Renato Grignaschi

   

Dopo numerosi anni di insegnamento presso scuole musicali, è stato docente di pianoforte presso il Conservatorio "G. Verdi" di Milano e attualmente è pianista collaboratore per il repertorio strumentale al Conservatorio “Guido Cantelli” di Novara.

Dal 2007 è cofondatore e direttore artistico dell’Associazione Culturale Momenti Musicali.

Ha al suo attivo più di quindici registrazioni discografiche, prevalentemente dal vivo, oltre a numerose trasmissioni radiofoniche per Radio Classica, Espace2 e per Radio Canada.

 
© 2011 Adalberto Maria Riva

Informativa sulla Privacy - Se desideri che ShinyStat™ non raccolga alcun dato statistico relativo alla tua navigazione